Responsabilità sociale

img_resp_sociale

Solidarietà e sostegno a persone disagiate fanno parte degli impegni morali del Gruppo, che da anni supporta numerose iniziative in ambito sociale:

la Fondazione Manuli Onlus, nata per volontà dell’imprenditore Dardanio Manuli e operante dal 1992, sotto la guida di Cristina Manuli, ne è l’esempio più significativo. Tra le prime ad occuparsi dell’assistenza domiciliare ai malati di Alzheimer, ha erogato ad oggi 200.000 ore di assistenza gratuita, attraverso personale specializzato e volontari. Tra i riconoscimenti ricevuti, l’Attestato di Benemerenza Civica - Ambrogino - dal Comune di Milano (2004), la targa d’onore della Presidenza del Consiglio Comunale, per l’attività svolta in oltre dieci anni sul territorio milanese (2006), il premio “Angelo dell’Anno” per la categoria “Sociale” (2007).

Diversi i progetti internazionali, come l’elettrificazione del villaggio rurale di Tougouri, in Burkina Faso, attraverso il sostegno all’associazione Amani Nyayo Onlus, che ha permesso lo sviluppo del sistema socio-sanitario, la realizzazione di sistemi di pompaggio, l’accumulo di acqua per usi civili e agricoli, la formazione professionale e la nascita di laboratori artigianali, oltre l’illuminazione delle abitazioni nelle ore serali.

In Argentina, il contributo alla Fondazione Maria de la Esperanza, ha permesso la creazione del villaggio “La Esperanza”, in provincia di Cordoba, allo scopo di accogliere i ragazzi poveri ed emarginati. Una realtà che comprende strutture di accoglienza, una scuola di arte e mestieri e una fattoria i cui prodotti sono utilizzati all’interno del villaggio stesso.